Ironbikers - The Race

Una gara unica nel suo genere. Per molti ma non per tutti

Una gara dura … c’è poco da dire.

Si parte con 8 km di corsa poi 25 km di mountainbike per finire con 45 km di moto.

Stanco, con i crampi alle gambe che mi hanno messo in ginocchio ce l’ho fatta. Ho completato una gara che mai più avrei pensato di poter portare a termine ma che, una volta finita, ti lascia ricco di soddisfazione. 32° assoluto che per me vale come una vittoria, già solo per aver tagliato la bandiera a scacchi dopo 4 ore e 27 di gara. Grazie a mia moglie Elisa Penna che mi ha visto un pò latitare da casa per via degli allenamenti, a Silvio Gavotto che mi ha seguito durante la gara indicandomi i giri e ricordandomi tutto quello che dovevo fare ai cambi e al #Motoclubitalopalli che ha organizzato una grande manifestazione. Ah, dimenticavo … ci riprovo il prossimo anno!

Questa è una gara unica nel suo genere. Fa parte delle gare denominate Iron, per veri strong men. Fondono assieme diverse discipline sportive e in questo caso il filo conduttore di tutta la manifestazione ruota attorno all’atleta pilota motociclista.

E’ vero infatti che per allenarsi e vincere nelle competizioni sportive a carattere motoristico oltre al normale allenamento in motocicletta, per avere fiato, coordinazione, resistenza e allenamento generale di base, si sfruttano la biciletta e la corsa.

Su questa soluzione si basa la Ironbikers – The race, voluta, creata e gestita dal Moto Club Italo Palli di Casale Monferrato.