Vittoria inaspettata tra enduristi e crossisti.

Un primo posto che non pensavi di ottenere ma che invece arriva a coronare una stagione già molto ricca di soddisfazioni ma che in alcuni momenti ha lasciato un pò di amaro in bocca, come il podio sfumato a Farigliano per via di una caduta nell’ultima speciale in linea.

Ma torniamo alla gara “di casa”, dove, come di consuetudine, si sfidano i piloti del Motoclub Italo Palli all’interno del campo di allenamento di Calliano. Un percorsi misto, con un primo tratto tipicamente crossistico con salti e sponde e una parte invece dal connotato sicuramente più enduristico che si snoda all’interno del bosco con alcuni passaggi interessanti. Il tutto, quest’anno, reso ancora più impegnativo dalle abbondandi pioggie cadute nelle settimane precedenti che hanno reso il tracciato al limite

dell’impraticabilità, tanto che il Presidente del M.C., sentiti alcuni piloti e gestori del tracciato, ha deciso di eliminare la parte più ostica, nel bosco, e di sfruttare solamente una porzione di parte del tracciato MX per un’unica manche di 15 minuti con partenza “dal cancelletto”.

Alla fine, dopo una gara partita benissimo e poi successivametne controllata è Massimo Torchio a chiudere in prima posizione aggiudicandosi per la proima volta la coppa del Motoclub.

Non mi piacciono le partenze dal cancelletto. Non sono abituato e mi spaventano ma quando sono li, sulla linea, occorre girare l’interruttore e pensare solo a fare del proprio meglio. E così ho fatto. Non me lo aspettavo ma sono partito per primo arrivando alla prima curva potendo quindi impostare la mia traiettoria per i salti che arrivavano subito dopo. Poi una serie di accelerazioni e altri salti. E’ inutile dire che davanti a tutti si ha un gran bel vantaggio soprattutto in condizioni di fango, come questa volta, o di polvere perchè puoi chiaramente vedere dove mettere le ruote. Sono davvero contento di aver tenuto un buon ritmo fino alla fine osservando che alle mie spalle c’era bagarre tra Mezzini, arrivato poi secondo e De BIasi, terzo. Ora un pò di riposo poi dal prossimo mese si torna sotto con gli allenamenti per una stagione che deve portare ancora risultati migliori di questi“.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su email